Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Contadino Scozzese scopre una città perduta di 5000 anni fa

Molto prima che Stonehenge o persino le piramidi egiziane fossero costruite, Skara Brae era un fiorente villaggio. Fai un passo indietro di 5.000 anni in tempo per esplorare l’insediamento neolitico meglio conservato dell’Europa occidentale.

Un giorno, un contadino sull’isola di Orkney in Scozia ha trovato una grande pietra che non sembrava appartenere al suo ambiente. Quando l’agricoltore ha spostato la pietra, ha avuto la sorpresa di una vita. Sotto la pietra c’era Skara Brae, che è una città nascosta e perduta risalente a 5.000 anni fa. All’inizio il contadino pensò che fosse una casa perché sembrava piuttosto piccola per essere addirittura una città. Ma dopo aver mostrato alla gente ciò che aveva trovato, il contadino si rese conto che si trattava proprio della città perduta.

Le Orcadi sono un’isola con una storia molto lunga, ha uno dei più antichi insediamenti britannici mai esistiti. Gli storici ritengono che Skara Brae fosse una città attiva più di 5.000 anni fa. Se questo è vero, allora ciò rende Skara Brae più antica di Stonehenge o delle piramidi egiziane. Dal momento che la maggior parte di Skara Brae si è coperta di dune di sabbia nel corso degli anni, è stata preservata per migliaia di anni.

Quando era una città attiva, si ritiene che avesse tra le 50 e le 100 persone. Potrebbe non sembrare molto, ma sicuramente lo è per una città di quei tempi in cui la popolazione era molto inferiore.

Le case non erano solo riparate per i cittadini di Skara Brae. Il centro di ogni casa conteneva un bacino impermeabile che avrebbe potuto essere usato per pescare pesci.

MonolituM © 2020 Tutti i diritti riservati.